Coppetta mestruale: come si usa?

Guida per l'uso della coppetta mestruale

STEP 0: 
Pulizia delle mani
Sembrerà banale ma vale la pena ricordarlo: la coppetta e, successivamente, i genitali devono essere maneggiati sempre e solo con mani pulite; quindi, per prima cosa, lavale con acqua e sapone e risciacquale con cura.

Altra cosa importantissima è quella di controllare che le unghie siano pulite (anche sotto) e non siano troppo lunghe o taglienti per evitare di graffiarti durante le successive operazioni.


STEP 1: 
Fai bollire la coppetta in acqua
COME SI DISINFETTA LA COPPETTA AL PRIMO UTILIZZO
  1. Metti la coppetta in un pentolino pieno d’acqua ed accendi il fuoco;
  2. Da quando l’acqua inizia a bollire conta 5 minuti;
  3. Spegni il gas.

Se invece preferisci utilizzare il forno a microonde, puoi optare per l'acquisto di un infuser box come quello che produce la Yuuki o che vendono in negozi online che trattano coppette mestruali (puoi acquistarlo singolarmente senza essere vincolata nella scelta del brand della coppetta).


STEP 2: 
Piega la coppetta
Ai fini dell'inserimento, è necessario piegare la coppetta per ridurre il suo diametro e facilitarne l'ingresso in vagina. 

Di seguito ti illustrerò alcune delle tipologie di piegatura più semplici, ma esistono moltissime altre piegature che vengono realizzate in svariati video su Youtube. 

Sentiti libera di scegliere la piega più comoda da realizzare per te e per il tuo tipo di coppetta.

Piega a C per inserire la coppetta mestruale
Piega a "C" (o ad "U")

Piega a tulipano per inserire la coppetta mestruale
Piega a tulipano

Piega a 7 (o a triangolo) per inserire la coppetta mestruale
Piega a 7 (o a triangolo)


STEP 3: 
Inserisci la coppetta

Sappi che, se te la senti, puoi provare ad utilizzare la coppetta per prendere dimestichezza anche senza le mestruazioni ma, se due o tre tentativi non vanno a buon fine, non insistere e riprova quando avrai il flusso e sarai dunque più lubrificata (altrimenti rischieresti di irritarti per nulla).

E' fondamentale che tu sia assolutamente rilassata per evitare di contrarre i muscoli.

COME SI INSERISCE LA COPPETTA
  1. Siediti sul bidet (oppure piegati/accovacciati in una posizione che reputi comoda);
  2. Sciacqua la coppetta sotto il getto dell'acqua corrente fredda;
  3. Piega la coppetta ed inseriscila dirigendola verso il retto ed orientandola verso la cervice;
  4. Verifica che si sia aperta facendo scorrere un dito attorno alla base (che dovrà risultare tonda), se non si è aperta afferrala per la base e falla ruotare;
  5. Verifica il sottovuoto tirando molto delicatamente il gambo, la coppetta dovrebbe opporre resistenza.
Simulazione di inserimento della coppetta mestruale
Simulazione di inserimento della coppetta

Se lo reputi opportuno per agevolarti nella fase di inserimento, puoi utilizzare un lubrificante a base d'acqua che sia senza oli, profumi o siliconi (a patto che risulti compatibile con la miscela di silicone di cui la tua coppetta è composta).


Nota: dopo aver comprato la coppetta, gli assorbenti potrebbero servirti ancora per un po' in quanto inizialmente si consiglia di tenere un assorbente (o proteggi slip) d'emergenza per raccogliere le eventuali perdite dovute ad un inserimento errato. 

Non è una buona idea inserire ed estrarre la coppetta ogni mezz'ora o ogni ora, si può fare la prima volta ma, alla lunga, rischieresti soltanto di procurarti un'irritazione. 


Se il gambo ti dà fastidio, sappi che puoi estrarre la coppetta ed accorciarlo un pezzo alla volta, finché non ti sentirai comoda. 


STEP 4: 
Rimuovi la coppetta

Anche in questo caso, mantenere la calma è fondamentale; se non ti senti tranquilla, rimanda l'estrazione di qualche minuto e sii delicata quanto più possibile (hai pur sempre a che fare con una zona molto sensibile).


COME SI ESTRAE LA COPPETTA 
  1. Lava le mani molto accuratamente;
  2. Inserisci pollice ed indice in vagina;
  3. Dai una spinta di basso ventre e, mentre continui ad esercitarla, schiaccia con decisione la base per eliminare il sottovuoto. 
  4. Compi dei delicati ma decisi movimenti a zig-zag, in  questo modo il volume della coppetta non uscirà fuori tutto insieme ed, arrivata al bordo, ne estrarrai prima una metà e poi l'altra
  5. Tenendo poi la coppetta quanto più possibile in verticale, potrai infine svuotarla nel wc e risciacquarla accuratamente sotto il getto dell'acqua fredda.
In nessun caso va tirato bruscamente il gambo (può essere doloroso).

Simulazione di estrazione della coppetta mestruale
Simulazione di estrazione della coppetta

Ricorda che, dopo le ore di sonno, la coppetta potrebbe essere salita in quanto il canale vaginale tende ad allungarsi quando il corpo è a riposo. Se al risveglio noti che è avvenuto ciò, attendi per qualche minuto prima di apprestarti ad estrarre la coppetta, al fine di dare il tempo al canale di accorciarsi nuovamente.

VIDEO ESPLICATIVI
In questi video potrai capire visivamente come utilizzare la coppetta.

Lingua italiana: LINK
Lingua inglese: LINK.


Per imparare ad utilizzare correttamente la coppetta potrebbero volerci almeno 3 o 4 cicli. 
Non arrenderti alle prime difficoltà.


STEP 5: 
Pulizia della coppetta

COME SI PULISCE LA COPPETTA

 
PULIZIA TRA UN CAMBIO E L'ALTRO

La coppetta va estratta, svuotata e pulita al massimo una volta ogni 12 ore.
Lava accuratamente la coppetta sotto l'acqua corrente fredda (il calore fissa odori e colori quindi la coppetta potrebbe macchiarsi molto più facilmente) prestando maggiore attenzione ai fori. Se questi ultimi si sono un poco intasati, potrai riempire la coppetta d'acqua fino all'orlo, metterci sopra la mano (come se fosse un tappo) e schiacciare il dispositivo finché l'acqua non fuoriesce dai fori.


BOLLITURA MENSILE

I produttori consigliano di far bollire la coppetta in acqua (come illustrato nello step 1) una volta al mese per 5 minuti, puoi farlo prima o dopo le mestruazioni. Non è assolutamente necessario farla bollire più di una volta al mese, né tantomeno tra un cambio e l'altro.

Ho scritto qui un articolo completo sulla pulizia della coppetta: LINK.


AVVERTENZE
Verifica sempre, prima di procedere con l'acquisto, che la coppetta sia provvista delle certificazioni che ne attestino la biocompatibilità, comprando solo ed esclusivamente da venditori affidabili e canali sicuri.
La coppetta non va utilizzata nel caso in cui vi siano infezioni in corso che hanno comportato lesioni o irritazioni alla vulva o alla vagina tali da causare dolore. Rispetta le esigenze del tuo corpo.
La coppetta non può essere utilizzata durante la gravidanza e per le 6 settimane successive ad un parto o ad un intervento vaginale.

Hai imparato in fretta ad usare la coppetta o riscontri ancora qualche problemino? Parliamone nei commenti!

Esprimi la tua opinione