Culla di Teby - Assorbenti Lavabili

In questa recensione voglio parlarvi di una piacevole scoperta che, collateralmente all'uso della coppetta, ha migliorato la mia qualità di vita nei giorni delle mestruazioni: sto parlando degli assorbenti lavabili ed, in particolare, di quelli prodotti dall'azienda Culla di Teby (www.teby.it), punta di diamante della linea Teby Pink ed interamente prodotti in Italia.

Ho avuto l'occasione di testare due differenti tipologie di assorbenti in tre diversi formati, che l'azienda descrive in maniera piuttosto accurata in questa pagina web: LINK.
Passiamo dunque alla recensione vera e propria.


ASSORBENTE REGULAR IN MICROPILE

Si tratta di un assorbente composto da uno strato interno di PUL che lo rende esternamente impermeabile, mentre il tessuto a contatto con la pelle è un soffice micropile certificato Oeko Tex. Dispone inoltre di un inserto interno in microfibra ideale per modulare la capacità assorbente e facilitare le fasi di lavaggio ed asciugatura. Ha una lunghezza di 19 cm.

Assorbente lavabile Culla di Teby in formato regular
assorbente Teby regular in micropile

ASSORBENTE NOTTE IN COTONE BIO

In questo caso lo strato a contatto con la pelle è un velour di cotone biologico certificato Gots mentre il rivestimento interno e l'imbottitura estraibile sono, analogamente al tipo descritto poc'anzi, PUL e microfibra. Misura 26 cm in lunghezza.

Assorbente lavabile Teby in formato notte
assorbente notte Teby in cotone bio


SALVASLIP LAVABILE IN COTONE BIO

La composizione è identica a quella dell'assorbente notte ma, differentemente da quest'ultimo, non dispone dell'inserto interno e presenta delle dimensioni veramente ridotte: la sua lunghezza è di soli 16 cm!

salvaslip lavabile Culla di Teby
salvaslip lavabile Teby in cotone bio

ESPERIENZA PERSONALE

Premessa 

Ho utilizzato gli assorbenti lavabili Teby durante le precedenti mestruazioni pelopiù in abbinamento alla coppetta mestruale ma, al fine di testarli come si deve, ho utilizzato ciascuno di essi senza indossarla per qualche ora.

Capacità assorbente

Avete presente quelle pubblicità nelle quali mostrano come i nuovi e tecnologici assorbenti usa e getta assorbono immediatamente le perdite, facendole adagiare in uno strato intermedio per evitare quella fastidiosa sensazione di bagnato?
Ecco, questi tessuti lo fanno sul serio: al cadere delle prime gocce sono rimasta alquanto sorpresa nell'osservare che si erano già dileguate negli strati più profondi ed è stata la prima volta che mi sono sentita asciutta pur senza indossare la mia fedele coppetta. 

Comodità

Per quanto riguarda la comodità, le prime impressioni che ho avuto quando ho aperto il pacco sono state confermate: tutti gli assorbenti sono sottili, poco ingombranti, estremamente flessibili e morbidi ed, essendo la qualità dei tessuti veramente eccelsa, si sono adattati perfettamente alla mia anatomia senza creare quelle odiose pieghe tipiche degli usa e getta. Mi è parso di non indossare nulla sugli slip.
P.S. per chi se lo stesse chiedendo, il bottoncino che serve per chiudere le ali non si sente minimamente.

Conclusioni

Qualche anno fa ho avuto necessità di cercare soluzioni differenti rispetto ai comuni assorbenti usa e getta perché nessuna marca riusciva a non causarmi pesanti irritazioni cutanee (ho avuto lo stesso indentico problema da bambina con i pannolini); in tal senso questi assorbenti sono stati nettamente superiori alle mie aspettative e particolarmente rispettosi della mia pelle delicata. Se dovessi descriverli con una parola sola direi che sono una coccola per la pelle.


A CHI LI CONSIGLIO

Culla di Teby produce assorbenti di tutte le tipologie (esiste addirittura una linea post-parto con inserto interno doppio) e possono essere utilizzati a tutte le età ed in qualsiasi periodo del mese, anche dalle ragazzine che hanno un menarca precoce e dalle donne con flussi abbondanti.

Sono l'ideale per coloro che non sono in grado di affrontare la spesa mensile che gli assorbenti usa e getta in cotone comportano, ma che non possono rinunciarvi per problemi di legati a dermatiti o irritazioni di vario tipo connesse all'utilizzo dei comuni assorbenti da supermercato.
In conclusione, li consiglio a tutte voi per:
  • utilizzarli in abbinamento alla coppetta al fine di proteggervi da eventuali perdite nel giorno di maggior flusso (nel caso le aveste, chiaramente);
  • per attendere l'arrivo del flusso mestruale;
  • durante la notte (poiché si piegano e/o si spostano molto difficilmente ed assorbono parecchio);
  • per gestire le perdite da ovulazione;
  • per tutta la durata delle mestruazioni: le vostre tasche, l'ambiente ma, soprattutto, la vostra pelle, vi saranno grati!
    La gatta lavanderina che lava i fazzoletti...

    COME SI LAVANO

    Già vi immaginate con un fazzoletto annodato sulla testa mentre, con la cesta dei panni sporchi sotto braccio, andate al fiume a lavarli?

    Niente paura, oggi la lavatrice ci viene in soccorso!

    Ecco gli step per il lavaggio degli assorbenti Teby riportate nel sito del produttore:
    1. Prima del primo utilizzo lavare 3-4 volte per aumentare l'assorbenza;
    2. Inserire, se necessario, uno o più inserti assorbenti;
    3. Al cambio sciacquare con acqua fredda e pretrattare con un sapone vegetale o di marsiglia;
    4. Lavare in lavatrice a 40 gradi.
    Non far seccare le macchie. Per sbiancare è possibile utilizzare il percarbonato di sodio (anche se si sconsiglia l'uso prolungato sui colori). Subito dopo è sufficiente stenderli ma, in caso di necessità immediata, è possibile farli asciugare sul calorifero.

      I MIEI CONSIGLI

      L'unica accortezza è quella di sciacquare con acqua FREDDA l'assorbente subito dopo l'utilizzo, al fine di non far fissare le macchie e l'odore del sangue. Successivamente si può decidere se metterlo in ammollo in una bacinella o se strofinarlo con del sapone prima di riporlo nel cesto della lavatrice insieme a tutti gli altri panni sporchi ed avviare il ciclo di lavaggio. Per svolgere questa operazione sono necessari appena 5 minuti; ho potuto infatti constatare che, se il tessuto è di buona qualità, è spesso sufficiente un risciacquo con sola acqua (che porta via una manciata di secondi) prima del lavaggio vero e proprio.
      Ecco dunque la routine che io adopero:
      • Rimuovo i residui con acqua fredda;
      • Strofino il tessuto con del sapone;
      • Risciacquo con abbondante acqua e stendo direttamente gli assobenti;
      • Una volta asciutti, li ripongo nel cesto della biancheria sporca in attesa del lavaggio in lavatrice insieme a tutti gli altri capi chiari in cotone, al fine di garantirmi una pulizia ottimale; 
      • Li stendo e lascio asciugare all'aria; 
      • Infine ripongo gli assorbenti nell'armadio accanto alla biancheria intima, in attesa delle prossime mestruazioni.
      Culla di Teby - Linea Teby Pink
      DOVE SI COMPRANO
      • Per acquistare gli assorbenti in cotone bio: LINK
      • Per acquistare gli assorbenti in micropile: LINK
      • Per acquistare gli assorbenti post-parto: LINK
      • Per acquistare la wetbag (sacca per riporre gli assorbenti): LINK
      • Per visitare tutto lo shop Culla di Teby: LINK

      Cosa ne pensate degli assorbenti lavabili? Li trovate una buona soluzione o preferite utilizzare altri prodotti? Sono curiosa!




      About the author | SARA

      Laureata in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio, appassionata di heavy metal e sostenibilità ambientale. Per ragioni sconosciute ai più, smanetta con il codice html di questo blog senza saperlo realmente fare. Leggilo fino all'errore fatale!

      Esprimi la tua opinione