Coppetta mestruale: come funziona?

In un certo senso la coppetta è come un ospite viene in casa vostra.
Prima di farlo entrare vorreste perlomeno sapere chi è, giusto?
E allora conosciamola più da vicino per sapere com'è fatta e come funziona!

Come funziona la coppetta mestruale? Scopriamolo insieme!

La coppetta è formata da un contenitore a forma di campana (tazzina) che termina con un'appendice (tipicamente un gambo).

Vediamo ora a cosa servono tutte le specifiche illustrate nell'immagine.

Parti della coppetta mestruale e loro funzioni


ANELLO

L'anello è la parte che aderisce alle pareti del canale vaginale e può essere più o meno tonico.

Diversi brand propongono coppette che hanno la particolarità di avere l'anello rigido ed il corpo soffice. Ancora, altre coppette presentano un anello sporgente mentre altre non lo posseggono.

Le donne più sensibili opteranno per coppette con un anello poco premente e morbido, le altre non percepiranno la presenza di un anello più "importante" e rigido.

Esistono coppette mestruali con anelli più o meno tonici e più o meno sporgenti


FORI

Servono a creare l'effetto sottovuoto che consente alla coppetta di rimanere nella posizione appropriata fino a quando non la si estrae.

Il passaggio dell'aria da questi minuscoli buchini -che possono essere praticati in direzione orizzontale o verticale- consente alla coppetta di perdere l'adesione dalle pareti del canale vaginale, viceversa la coppetta resterà perfettamente in posizione se questi aderiranno alla pavimentazione pelvica.

Esistono coppette che possiedono 2 fori (Klivee), altre che ne possiedono 5 (Sckooncup) ed altre che addirittura funzionano senza fori (Merula).

Esistono coppette senza fori per il sottovuoto come Merula, Lilycup e Femmycycle
coppetta mestruale senza fori Merula

BASE

La base è la parte che deve essere schiacciata per eliminare il sottovuoto in fase di estrazione.

Essa può essere provvista di grip (piccole sporgenze) per consentire di afferrarla senza perdere la presa oppure può essere liscia (ma anche più scivolosa) per le donne sensibili nella zona prossima all'apertura vaginale.

Vi sono poi coppette che presentano dei grip smussati per agevolare la presa da una parte e ridurre al minimo i fastidi dall'altra.

Esistono coppette lisce ed altre che hanno sporgenze sulla base


GAMBO

Il gambo è la parte terminale della coppetta. E' risaputo che non si debba tirare per estrarla ma è utile alle donne che possiedono la cervice alta per localizzarla; sarà comunque preferibile per loro optare per coppette che possiedano una tazzina sufficientemente lunga.

Per le donne con un collo dell'utero basso, invece, la presenza dell'appendice non è di alcun rilievo e potranno optare per coppette con un gambo corto, lo potranno accorciare (o tagliare del tutto) o, ancora, potranno scegliere modelli che non prevedono nessun tipo di appendice perché, nel loro caso, uscirebbe all'esterno della vagina causando fastidio.
Esistono coppette con diversi tipi di stelo, la Meluna li propone tutti

MISURA DELLA TAZZINA

La scelta di una coppetta con una tazzina più o meno corta dipende dalla posizione che la cervice assume durante il periodo mestruale; essa può infatti essere collocata in basso oppure in alto.

Le donne con cervice alta sceglieranno coppette lunghe mentre le donne con cervice bassa preferiranno coppette corte.
Esempio di due coppette agli antipodi: Meluna Shorty e Luv Ur Body M


MISURA DELLA CAPACITÀ

Scegliendo la coppetta da acquistare, la capienza gioca un ruolo chiave. Tuttavia, spesso e volentieri, vengono riportate due differenti capienze:

- la capienza fino al bordo;

- la capienza fino ai fori.

Possiamo assolutamente ignorare la capienza fino al bordo poiché, una volta che il livello del fluido raggiunge i fori, la coppetta perde il sottovuoto ed inizia a lasciar cadere le prime goccioline di sangue.

La capienza che invece va considerata è quella fino ai fori.

Esistono coppette che hanno i fori posizionati in basso rispetto all'anello (e dunque non sfruttano appieno la loro capacità) ed altre coppette che hanno i fori appena sotto il bordo o addirittura interni ad esso (sfruttando tutta la capacità possibile).

Alcune coppette hanno i fori più in basso di altre e per questo sono meno capienti

Se volete capire come scegliere la coppetta adatta a voi, cliccate qui sotto!
GUIDA ALLA SCELTA DELLA COPPETTA MESTRUALE

Esprimi la tua opinione